123 -456 – 789

hi@companyname.com

Come insegnare al cane a fare i bisogni sulla traversina

Insegnare al proprio cane a fare i bisogni sulla traversina è un processo che nella maggior parte dei casi richiede attenzione e costanza solo per i primi giorni. Per riuscirci al meglio però, è importante conoscere una serie di trucchi, con i quali si riuscirà a raggiungere il proprio scopo nel minor tempo possibile e nella maniera meno stressante per il proprio cucciolo.

Se non si vuole che il proprio cucciolo sporchi in casa, la soluzione più semplice ed immediata potrebbe essere quello di insegnargli ad utilizzare la traversina per fare i bisogni. Le traversine per cani sono dei semplici panni assorbenti, che è possibile acquistare anche in tantissimi store online, e che è disponibile in diverse misure, proprio per essere adatta a tutti i tipi di cani.

I cuccioli e i cani in via del tutto generale, seguono il proprio istinto e sono sempre spinti a fare i propri bisogni in zone morbide e cedevoli. Per questo è possibile addestrarli a sporcare sulla traversina, così come è possibile insegnare ai gatti ad utilizzare le lettiere per i bisogni. È una vera e propria legge naturale, che potrebbe però rendere probabile anche la possibilità che i cuccioli sporchino su tappeti, divani e materassi: tutte superfici che, in fase di addestramento, è importante non far conoscere al proprio cucciolo.

Certo, la soluzione ideale sarebbe abituare il cane ad uscire ed accompagnarlo per una lunga passeggiata, ma qualora non fosse possibile (come nel caso dei cuccioli) e si avesse bisogno di una soluzione efficace al problema dei “bisognini” del proprio cane, allora la traversina potrebbe essere la soluzione migliore. Ma abituare il cane a fare i bisogni sulla traversina potrebbe essere un’impresa ardua, soprattutto se non ci si arma di tanta pazienza e si seguono dei semplici accorgimenti.


Cosa serve per insegnare al cane a sporcare la traversina


Prima di iniziare ad educare il proprio cane o il proprio cucciolo a fare i bisogni sulla traversina, è necessario attrezzarsi con una serie di accessori in modo da poter rendere il processo educativo non solo più veloce, ma anche meno stressante per il proprio amico a quattro zampe. Come vi dicevamo, la cosa fondamentale è armarsi di tanta pazienza, ma quella – purtroppo – non è possibile acquistarla da nessuna parte.

Oltre alla pazienza però, è importante dotarsi di tutto il necessario per riuscire a raggiungere il proprio scopo nel modo più semplice e veloce possibile. Ecco tutto ciò di cui si potrebbe aver bisogno:

Snack speciali per premiare il cucciolo: si tratta di semplici biscotti per cani utili per far capire all’animale di aver fatto il suo dovere. Per le prime volte, ogni volta che il piccolo sporcherà sulla traversina, gli si dovranno dare in premio: in questo modo assocerà la routine ad un momento felice ed inizierà a seguirla in totale autonomia. Qualora non si avessero a disposizione gli snack, si potrà premiare il proprio piccolo cucciolo anche con una piccolissima manciata dei migliori croccantini per cani, l’importante è che gli si faccia capire che sporcare la traversina gli farà “vincere” un gustoso premio.


Traversine per cani: sono il prodotto essenziale per insegnare al cane la buona educazione. In commercio ci sono tantissime traversine per cani, e per scegliere la migliore il nostro consiglio è quello di valutare prima di tutto le dimensioni del cucciolo: se si tratta ci un cane di razza piccola, allora si potrebbero acquistare dei tappeti assorbenti per cani delle dimensioni 60×60, qualora invece il cucciolo fosse di taglia più grande potrebbe essere consono acquistare delle traversine per cani di dimensioni 90×60. È necessario averne a disposizione davvero tante, ma non temete: è possibile acquistarne anche in pacchi da 100 ad un prezzo decisamente abbordabile.


Detersivo per pavimenti igienizzante: è un’altra cosa che non può mancare in casa quando si ha un cucciolo che si vuole addestrare a sporcare la traversina. Perché sia chiaro: è molto probabile che il piccolo animale possa “sbagliare mira” e fare la pipì fuori la traversina. Se questo accade, è importante cambiare subito la traversina (se viene sporcata) e disinfettare il pavimento in modo da assicurare a lui e alla propria famiglia un ambiente sempre pulito e salutare. In commercio esistono anche dei detersivi per pavimenti per chi ha dei cani: si tratta di particolari prodotti che non solo puliscono e disinfettano la superficie, ma eliminano anche i cattivi odori derivanti dai bisognini dei cani.


I passi da seguire per far sì che il cane sporchi la traversina


Insegnare al proprio cane a fare i bisogni sulla traversina è un processo che nella maggior parte dei casi richiede attenzione e costanza solo per i primi giorni. Per riuscirci al meglio però, è importante conoscere una serie di trucchi, con i quali si riuscirà a raggiungere il proprio scopo nel minor tempo possibile e nella maniera meno stressante per il proprio cucciolo.

Posizionare più traversine in casa


La prima domanda che ci si pone quando si inizia ad educare il proprio cucciolo è dove mettere la traversina per cani. In realtà, scegliere la posizione giusta per il tappetino assorbente per cani è molto importante, ed almeno inizialmente potrebbe essere utile posizionare più traversine nella casa, in luoghi che non siano ne troppo affollati ne troppo nascosti. Fino all’età di sei mesi, i cuccioli non riescono ad avere il pieno controllo dei propri bisogni, e potrebbe capitare che qualora venisse posizionata la traversina in un luogo troppo distante, il piccolo animale non riesca a raggiungerlo in tempo. E lo stesso discorso vale per i cani anziani: così come gli umani, anche i nostri amici a quattro zampe in età avanzata potrebbero perdere il controllo della vescica e non riuscire a raggiungere in tempo la traversina.

È importante posizionare diverse traversine in casa ben prima di portare il cucciolo nella propria abitazione: il nostro consiglio è quello di farlo giusto prima di andarlo ad adottare, in modo che il piccolo, una volta entrato in casa, trovi già delle superfici morbide sulle quali fare i bisogni.

Qualora invece il cucciolo dovesse inizialmente evitare la traversina e fare i suoi bisogni sempre nello stesso luogo, è importante assecondarlo e posizionare la traversina nel suo punto preferito per fare i bisogni: in questo modo, la troverà nel luogo che preferisce e dopo un po’ di tempo la si potrà spostare.

Eliminare i tappeti

È molto importante eliminare tutte le tentazioni per il cane presenti in casa. E la prima cosa da nascondere sono i tappeti: visto che i cani hanno l’istinto di fare i bisogni su superfici morbide, inizialmente potrebbe essere difficile per il cucciolo riuscire a distinguere una traversina da un tappeto, e per evitare che il cane sporchi un tappeto, tra l’altro molto complicato da lavare, potrebbe essere una buona cosa eliminarli temporaneamente da casa. Perché no, i cani non fanno dispetti, ma spesso vengono guidati dal proprio istinto. Per questo potrebbe essere necessario evitare che il cane salga sul divano o sul letto.

Qualora dovesse capitare che il cucciolo sporchi un tappeto, lo si potrebbe lavare utilizzando dei detergenti igienizzanti per tappeti, in modo da evitare di portarlo in lavanderia, e successivamente spruzzarci uno dei migliori repellenti per cani, in modo da dare un profumo particolare al tappeto (totalmente neutro per gli uomini) che lo spingerà ad allontanarsi da quella zona, e fare i propri bisogni sulla traversina: in commercio ce ne sono tanti, per tutte le tasche e tutte le esigenze.


Cambia spesso la traversina


Per insegnare al proprio cane a sporcare la traversina, è importante tenerla sempre pulita. Un panno assorbente per cani riesce generalmente a trattenere 3 o 4 pipì al massimo, ed è importante garantire una perfetta igiene della traversina sostituendola immediatamente dopo che il proprio cane ha fatto la popò o troppe pipì.

Inoltre, soprattutto per le prime volte, potrebbe essere utile “sporcare” la traversina appena cambiata detergendola con qualche goccia della pipì del cane presa magari con un fazzoletto o un piccolo panno: in questo modo, sentendone l’odore, il cane sarà guidato dal suo istinto a continuare a sporcare sulla traversina.

Non arrenderti al primo tentativo


Quando si tratta di addestramento di cani, mai arrendersi al primo tentativo. Il processo educativo di un animale domestico potrebbe essere molto lungo, e l’unica arma che davvero non deve mancare per raggiungere il proprio obiettivo è la tenacia. Trovare i bisognini in giro per la casa potrebbe essere molto probabile, soprattutto inizialmente, e la cosa peggiore che si possa fare è gettare la spugna o sgridare il cane quando fa la pipì nel posto sbagliato. Il motivo è semplice: sgridarlo e spingerlo verso la traversina dopo che ha fatto i bisogni e si è già liberato, potrebbe far associare il panno assorbente ad un momento di rabbia, spingendo il cucciolo a non avvicinarsi più alla traversina.

Quando il cane fa i bisogni fuori dalla traversina, la cosa migliore da fare è semplicemente pulire bene la zona ed eliminare ogni odore. Ma attenzione: è importante evitare prodotti a base di candeggina ed ammoniaca, perché invogliano il cane a fare nuovamente pipì in quel posto.

Allo stesso tempo, qualora il cane dovesse giocare con la traversina o addirittura provare a mangiarsela, sgridarlo non servirà a nulla, perché potrebbe associare nuovamente la rabbia al panno assorbente. Se sta facendo in questo modo è perché si sta annoiando, quindi il nostro consiglio è quello di stressarlo con lunghe sessioni di gioco, utilizzando alcuni dei migliori giochi per cani in modo da farlo divertire e stancare nel modo più sicuro possibile.

Insomma, è importante ricordarsi che le abitudini del cane seguono delle regole “fisiologiche” ben precise e ci sono dei momenti in cui è più probabile che il proprio cucciolo faccia la pipì o la popò. È importante ricordarsi che dopo aver mangiato o bevuto il cane inizia solitamente a sentire lo stimolo dei bisogni dopo qualche minuto, soprattutto di mattina, e vale la stessa cosa dopo aver dormito e dopo aver giocato: Ã¨ molto probabile che in questi casi il cucciolo debba fare la pipì.

Per questo, invece di arrendersi al primo tentativo, è importante ricordarsi queste tre occasioni ed anticipare il cucciolo portandolo immediatamente sulla traversina: in questo modo, le possibilità che sporchi il panno assorbente sono maggiori, e lo si potrà immediatamente premiare.

Premia il cane

Non è detto che il cane debba per forza imparare a sporcare la traversina e, per questo, quando la utilizza è importante premiarlo. Ed è in questo momento che diventano utili gli snack per cani che vi abbiamo consigliato prima: una volta che il proprio cucciolo ha utilizzato la traversina, dovrà ricevere in premio qualcosa di speciale.

È importante ricordarsi che potrebbe essere necessario premiare il cane non solo le prime volte che utilizza la traversina, ma far consolidare l’abitudine per un periodo di tempo piuttosto lungo, in modo da farlo sentire bravo segue questa routine. Bisogna ricordarsi che potrebbe essere necessaria qualche settimana in modo che il cane impari ad utilizzare in maniera autonoma la traversina, e per questo è sempre importante premiarlo il maggior numero di volte possibili.


Cosa fare se il cane non utilizza la traversina

Qualora seguendo tutti questi consigli per un periodo di tempo piuttosto lungo, il proprio cane non volesse proprio saperne di utilizzare la traversina, allora potrebbe arrivare il momento di assecondarlo: non tutti i cani riescono ad abituarsi a questa consuetudine, soprattutto se si tratta di cani di razza grande.

Sarà quindi importante tentare di continuare ad abituarlo, ma assecondandolo e portarlo fuori per lunghe passeggiate in cui potrà fare i propri bisogni in tutta libertà: ma, anche in questo caso, sarà importante armarsi di molti sacchetti per cane, con i quali si dovranno raccogliere le feci per strada.

 Erika

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *